La Pensione ¾ Ganischger Plus+ non lascia alcun desiderio insoddisfatto

Con la nostra „Pensione ¾ Ganischger Plus“ avrete libera scelta per il vostro benessere culinario non solamente in Hotel. Infatti, seguendo i vostri desideri ed i vostri ritmi, senza stress, potete gustare il meglio dalle nostre cucine presso la Gardoné, la Ganischgeralm e il Platzl Mountain Lounge. Nulla potrà impedirvi di gustare la più varia esperienza di vacanza „As you like it“.

„Live what you love and only as you like it“

Nel cuore delle Dolomiti, nella caratteristica Val d’Ega, circondata dal Catinaccio e dal Latemar, c’erano una volta i „Ganis“, noti in lungo ed in largo per la loro accogliente ospitalità.

I „Ganis“ avevano creato un accogliente regno in uno dei luoghi più belliavvolto nel verde e nella pace, dove poter viziare i propri ospiti a regola d’arte e dove poterli sorprendere ogni giorno. E, poiché i “Ganis” erano una compagnia molto vivace e popolare, amante del divertimento e mai annoiati, avevano scovato diversi luoghi segreti in cui portare i propri ospiti per offrire loro bella musica ed ogni tipo di intrattenimento.

La gente accorreva anche da molto lontano per trascorrere momenti divertenti e rilassanti in compagnia dei „Ganis“.

Un giorno giunse in Val d’Ega uno straniero. Egli aveva vagato per mezzo mondo, ma, fino a quel momento, non aveva mai trovato cosa andava cercando: il connubio perfetto tra varietà e pace, tra lusso e natura, tra piacere e semplicità. Senza sosta giunse fino alle sponde del Lago di Carezza, dove, dalle acque turchesi del lago, gli apparve una bellissima fata. Ella, scuotendo la testa, guardò il malridotto viandante e gli disse con voce chiara e cristallina:

Vivi ciò che ami, ristabilisci il tuo spazio,

per i tuoi sogni, goditi ogni attimo,

con tutti i sensi, proprio come tu lo desideri …

 

Lo straniero inizialmente colto alla sprovvista, capii che questa era la chiave per raggiungere il suo obiettivo. Improvvisamente si sentì arrivato e pronto per vivere a pieno la propria vita.

Benvenuto al Ganis Ganischgerhof Mountain Resort & SPA

Scoprite tutto il mondo Ganis

Eggentaler Herbst Classic 2019: cosa dicono i partecipanti

Ad essere onesti, siamo un po' orgogliosi dei feedback che riceviamo ogni anno sul nostro rally di auto d'epoca. Ecco cosa dicono di noi.

Dr. Eberhard Arnold e Horst Schierle: “Questa è la terza volta che prendiamo parte alla Eggentaler Herbst Classic con le nostre mogli. Il percorso è semplicemente fantastico e il panorama è indescrivibilmente bello. Karlheinz Schott, l’organizzatore del Franken Classic, ci ha detto che era qui in Val d’Ega per seguire la gara in qualità di direttore. È così che ne abbiamo avuto un assaggio e siamo sempre tornati da allora. ”

Frans Pistorius: „Perché la zona è molto bella e le Dolomiti sono meravigliose, questa è la sesta volta che faccio la Eggentaler Herbst Classic. Mi piace l’atmosfera familiare, è bello incontrare volti amici. Per me e mia moglie Liliane, i giorni del rally sono davvero delle vacanze – guidiamo per divertimento e possiamo quindi goderci l’evento al massimo.“

Jürgen Strasser: „I tre giorni portano molta gioia, divertimento e bel tempo. Naturalmente c’è una certa tensione prima dell’inizio perché tutti vogliono sempre vincere (sorrisi). Ho circa 40 auto classiche, guido qui con una Mercedes 190 SLR, che tiro a lucido prima della partenza della gara – e così, ovviamente, deve essere.“

Franz Wittner: „Il tempo è perfetto, la zona è bellissima, non penso che potrebbe essere migliore. Bisogna venire qua quando fa già freddo. Questo è assolutamente sorprendente e per me, che guida circa 20 raduni all’anno, questo evento è molto speciale. Soprattutto perché per me il divertimento e non la classifica è in primo piano.“

Karl Pardeller: „Io e il mio compagno di squadra Heinrich Zeiger prendiamo sempre parte al Eggentaler Herbst Classic perché è semplicemente meraviglioso guidare attraverso la nostra terra con le nostre auto d’epoca quando il tempo è bello. E nella macchina dietro di noi siamo “seguiti” dalle nostre donne, che si divertono anche molto.“

Tony Maessen: „Abbiamo corso per molti anni dopo aver notato che qui c’è una bella manifestazione. Nel primo anno eravamo tre macchine dal Belgio e poi ogni anno abbiamo partecipato con sempre più squadre belghe. Siamo tutti buoni amici e quest’anno abbiamo guidato 15 auto classiche dal Belgio alla Val d’Ega insieme. Questa volta il primo giorno non stava andando così bene per noi. Ma non è così male, perché siamo stati in grado di guidare gli altri due giorni più rilassati con ancora più divertimento.“

Günther Pardeller: „Come abitante di Nova Ponente ho guidato la Eggentaler Herbst Classic con il mio amico Luis Brunner per molti anni. Naturalmente conosciamo bene i percorsi e li abbiamo guidati molte volte. Ma se partecipi alla gara qui e ti diverti con gli amici, è uno spasso.“

Stefan Flohr: „Forse la prossima volta dovrò portare con me una seconda bobina di accensione, perché purtroppo ha abbandonato la nostra Fiat 500. Abbiamo quindi guidato con l’altra macchina nell’ultimo giorno per goderci il bel tempo, soprattutto perché apparteniamo alla fazione che si diverte – e abbiamo vissuto molti momenti divertenti nonostante il difetto tecnico!“

James Latham: „Per la sesta volta, io e mia moglie veniamo da New York per questo meraviglioso raduno in Alto Adige. Abbiamo amici in Germania che ci hanno raccontato di questo evento e ci è piaciuto così tanto che continuiamo a tornare. Ogni volta che ci torniamo, ci divertiamo moltissimo qui. In realtà non guidiamo molti raduni, ma adoriamo semplicemente la Val d’Ega. Tuttavia, lasciamo la nostra AC Ace Bristol con il classico restauratore di automobili Thomas Feierabend a Würzburg per tutto l’anno – e siamo felici di poter fare un’uscinta con la macchina per la Eggentaler Herbst Classic.“

Thomas Feierabend: „Qui incontriamo sempre molte persone simpatiche e affini. Ci sono anche molti altri eventi interessanti, ma se sei stato qui alcune volte, puoi davvero goderti l’intera area. Va tutto bene.“

Frank Marrenbach: „Oggi stiamo andando a vincere dopo essere stati 94 ° ieri. Oggi vogliamo compensare questo risultato e il panorama onirico delle Dolomiti è di sicuro fonte d’ispirazione (ride). La mia Porsche 356, con la quale siamo sulla strada quest’anno, è stata guidata l’anno scorso da Walter Röhrl e Christian Geistdörfer, che hanno già guidato la vettura in diversi raduni. Questo è il motivo per cui i loro adesivi con il nome sono ancora sull’auto. Il mio copilota Fritz Walter, che ha già partecipato alla Pechino – Parigi, mi ha fatto venire voglia di rally molti anni fa. E da allora, le auto classiche sono state la mia grande passione.“

Maxim Vroman e Romanie De Clerck: „È semplicemente sensazionale qui. Abbiamo guidato di nuovo qui dal Belgio con pioggia, pioggia e pioggia, ma il sole è uscito giusto in tempo per il prologo. Il secondo giorno della manifestazione sul Lago di Garda è stato uno dei giorni più belli delle sette volte in cui abbiamo partecipato alla Eggentaler Herbst Classic. Ciò è dovuto principalmente a tre cose. Innanzitutto, il tempo era da sogno. In secondo luogo, il panorama sui percorsi era travolgente. E in terzo luogo, è stato perfettamente organizzato dall’organizzatore. All’inizio abbiamo fatto alcuni test, ma poi abbiamo potuto percorrere 70 chilometri senza stress e goderci semplicemente il panorama. Il clou è stato ovviamente la pausa pranzo a Riva direttamente sulle rive del Lago di Garda.“

Peter Schmid: „Partecipo a circa 25 raduni all’anno, molti dei quali insieme a mia moglie Daniela. Quindi, quando siamo venuti qui per la prima volta, abbiamo davvero pensato che fosse una tantum. Ma ora siamo qui per la quarta volta perché ci sembra di stare in vacanza. Hai semplicemente più tempo qui che in altri raduni e l’atmosfera è indescrivibilmente buona.

Claus Dassow: „Se dici che non vuoi vincere, stai mentendo! Certo, l’ambizione fa parte del gioco, ma anche la serenità quando le cose non vanno così bene. Dopotutto, si tratta di un hobby e una passione – e alla fine deve essere divertente. Mia moglie Brigitte e io ci uniamo sempre prendendo parte a un tale raduno con le vacanze, e ovviamente viaggiamo in un’auto classica.“

Dr. Thomas Wünsche e Andreas Wünsche: „Tra l’altro, ci siamo trasferiti in Val d’Ega a causa della nostra passione per lo sci e perché siamo stati abbastanza fortunati da trovare una bella casa. Abbiamo già partecipato a due rally in passato, ne abbiamo provato un po’ e ora stiamo prendendo parte a tale manifestazione per la prima volta in assoluto. Ecco perché stiamo ancora cercando di capire come funziona con tutti i test. Ma è molto divertente.“

Peter Möckl: „Questi tre giorni sono stati meravigliosi! Siamo stati molto fortunati con il tempo e il percorso è fantastico come sempre, soprattutto perché c’è sempre una nuova variante. Abbiamo partecipato per la sesta volta e non solo siamo entusiasti del paesaggio, ma ci piace anche la sfida di guidare e fare i percorsi richiesti su queste strade durante le prove. Sono strade di montagna con stretti tornanti. In realtà siamo sempre stati ambiziosi, ma questa volta abbiamo avuto un difetto tecnico con il nostro contachilometri, motivo per cui le deviazioni nei test erano troppo grandi alla fine. Ma domani è un altro giorno. Alla fine, non importa affatto nonostante tutte le ambizioni!“

Peter Reck: „Ovviamente devi alzarti prima se hai il numero uno, ma è una bella sensazione poter aprire un grande rally in un paesaggio così bello. Soprattutto, vogliamo divertirci nei tre giorni. Ed è ovviamente una questione d’onore che guidiamo nella classifica a “Clessidra” con la nostra auto, che non ha affatto elettronica.“

Axel e Andrea Prym: „È la quarta volta che siamo qui e torniamo sempre a casa pieni di entusiasmo, ma anche tristi. Entusiasti perché è così bella, tristi perché è già finita. Klaus Pichler e il suo team stanno facendo un grande rally equilibrato e molto divertente. Il paesaggio è incredibilmente bello, c’è tanto da mangiare, le soste lungo la strada sono fantastiche, l’umore durante l’intera giornata non potrebbe essere migliore.“

Beat Voellmy e Daniel Wenk: „Il corno da caccia è il nostro marchio di fabbrica ed è stato parte del rally sin dall’inizio. È solo un corno espanso. E quando iniziamo soffiamo alla caccia, quando arriviamo mostriamo che la nostra caccia è finita, e sui passi mostriamo con il corno da caccia che siamo sulla buona strada e che ci stiamo divertendo. I tre giorni sono stati ancora una volta fantastici. Tutto ben organizzato. Percorsi meravigliosi. L’ultimo giorno con i passi e soprattutto lo sfondo spettacolare sul Passo Sella è stato incredibilmente bello. Adoriamo essere qui. Klaus Pichler fa tutto alla perfezione. Ci siamo stati quattro volte, ma una cosa è certa: ci torneremo!“

Mark Ferketish: „In realtà siamo due coppie di New Orleans. Ma ho lavorato per l’esercito americano a Stoccarda per tre anni. Quindi la mia strada non era così lontana adesso. Ma i nostri amici sono venuti in Alto Adige dagli Stati Uniti per la Eggentaler Herbst Classic. Quando ci siamo trasferiti in Germania, abbiamo consegnato la nostra auto a Stoccarda via nave, motivo per cui ora viaggiamo con una targa tedesca. Abbiamo incontrato Klaus alla fiera Retro Classic di Stoccarda – ed è per questo che abbiamo trovato interesse a venire in Alto Adige. È la prima volta che possiamo godere della bellezza dell’Alto Adige. Ma abbiamo apprezzato anche l’ospitalità della gente qui, l’atmosfera e tutto è stato semplicemente meraviglioso.

John Jürgens: „Gabi Strassburger, una mia cara amica di Monaco che è stata coinvolta qui per anni, mi ha chiesto se mi sarebbe piaciuto qualcosa di simile – e quest’anno ho avuto tempo e fortunatamente ha funzionato. Davvero non sai dove fermarti lungo la strada perché è incredibilmente bello ovunque. E queste impressioni si fissano, le prospettive sui passi, i riflessi nei laghi – è tutto come nel film. Ci è voluto del tempo per capire le prove all’inizio. I primi giorni abbiamo guidato una Corvette 61er – e la vera sfida è guidare questa macchina. Non pensi a nient’altro.“

Michael Christian Meyer: „Sono qui per la seconda volta. L’anno scorso ovviamente non l’ho fatto male, motivo per cui mi è stato permesso di tornare. Mi è sembrato un po’ come tornare a casa e incontrare tutte le persone dell’anno scorso. Quindi posso solo sperare che tornerò per la terza volta l’anno prossimo.“

Harry Vermooij: „Abbiamo guidato una manifestazione altrove con alcuni dei partecipanti belgi – e ci hanno convinto a provare qui una volta. Purtroppo gli ultimi due anni non hanno funzionato, ma per fortuna questa volta abbiamo avuto tempo. Era davvero fantastico! Il panorama e l’organizzazione erano fantastici – e ci siamo divertiti, questa è la cosa più importante! Abbiamo detto allora che dobbiamo fare qualcosa del genere da grandi. E ora in effetti lo siamo (ride). Siamo amici da oltre 50 anni e siamo sempre in tre nella Bentley Speed ​​6. Ciò significa che uno guida, l’altro è un copilota e l’altro può quindi dormire (ride). Ma la cosa più importante dopo i tre giorni è: siamo ancora amici!“

Heinrich Grieshaber: „Perché sono coinvolto qui? Mia madre è cresciuta qui e io ero qui a Nova Ponente per la prima volta nel 1956 quando avevo otto anni. A quel tempo, nemmeno un metro di strada era asfaltata qui; tutti gli hotel che ora sono grandi erano semplici locande. Ma sin dall’inizio ho trovato simpatia per le persone qui. Non ho mai visto così tante persone che pensano positivamente. Quindi ho un legame molto personale con questa regione, che ho visitato innumerevoli volte. Cosa ha reso speciale il raduno quest’anno? Non ho mai raggiunto il Lago di Garda senza ingorghi nella mia vita. Ma quest’anno è successo – molte grazie a Klaus Pichler e all’intero team. Il percorso sul lato soleggiato verso Riva è stato sensazionale.“

Cosa dicono gli spettatori:

Sebastian di Meisen: „Siamo qui ogni anno perché i nostri amici prendono parte al rally Quindi andiamo in vacanza, per così dire, i nostri amici guidano il rally e per noi è ovviamente una questione d’onore che li accogliamo alla fine.“

Elisabeth di Nova Ponente: „Sono qui perché trovo le auto d’epoca molto interessanti. Viviamo proprio dietro l’angolo e le macchine ci passano accanto ogni anno – penso che sia molto bello, è bello quando c’è qualcosa al nostro paese. Se non viene offerto nulla, allora nessuno viene.“

Margot di Nova Ponente: „Viviamo in Germania e in realtà abbiamo poco a che fare con le auto d’epoca, ma è bello da guardare. L’evento è sempre molto ben organizzato ed è bello quando molte persone vengono da noi e possono godersi il bel tempo e il paesaggio in autunno

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail
rssyoutubeflickr
Ganischger srl · Part. IVA 02525700213