Pronti per la vostra vacanza?

Fate subito una richiesta senza impegno o prenotate direttamente la vostra esperienza di vacanza più varia nelle Alpi dai Ganis.

Pianifica
la tua
vacanza
Hotel Ganischgerhof Deutschnofen Dolomiten Südtirol

Un soundtrack paradisiaco

Per la Eggentaler Herbst Classic 2019, 122 appassionati di auto d’epoca ed i loro co-driver si sono incontrati per un rally molto speciale. Sono rimasti colpiti dall’atmosfera e dalle delizie culinarie. E hanno lasciato il loro rombo inconfondibile nel magico paesaggio. 

Alcuni eventi possono essere chiaramente riconosciuti dalle voci che si mescolano al bar dell’hotel. Se ci sono frasi come: “Puoi tirarlo su in seconda marcia e lasciarlo andare” o: “il cambio ha lo stress maggiore durante il fine settimana”, allora è chiaro: una specie molto particolare è appena arrivata e si sta muovendo grazie ad un passatempo molto speciale. Quando si sentono frasi del genere, vuol dire che la Eggentaler Herbst Classic sta per affacciarsi a Nova Ponente. 

Molte auto d’epoca si affacciano in Alto Adige ed in Trentino con un soundtrack paradisiaco inconfondibile. Questo accade ogni anno e per tre giorni di fila rieccheggia il suono di motori potenti e voluminosi che i proprietari curano e guidano amorevolmente. E sembra che i motori qui suonino ancora meglio che altrove, proprio come se non solo i conducenti, ma anche le anime delle macchine, sentissero con ogni fibra, che le promesse fatte dall’organizzatore Klaus Picher in apertura del rally fossero vere: “Qui, guidi in paradiso! ” 

Non c’è da stupirsi che dei 122 team che sono accorsi al Ganischgerhof nel 2019, quasi 100 abbiano già preso parte alle precedenti edizioni e tre team abbiano persino festeggiato la loro decima partecipazione. Se chiedi ai partecipanti ciò che crea dipendenza dalla Eggentaler Herbst Classic, le risposte sono quasi sempre le stesse. Il paesaggio. Il cibo. L’atmosfera. Anche Peter Schmid, che sta pilotando la sua Triumph Spitfire GT 6 con sua moglie Daniela, dà le stesse risposte. “Quando l’abbiamo visto per la prima volta, in realtà pensavamo che fosse una tantum”, afferma Schmid, che guida circa 25 rally all’anno. Nel frattempo è con Daniela per la quarta volta all’Eggentaler Herbst Classic e dice con espressione soddisfatta: “Sembra una vacanza per noi!” 

Formano una grande famiglia, i partecipanti della Eggentaler Herbst Classic. Ma è un rally aperto anche a nuovi membri. Il nuovo arrivato assoluto del rally è, ad esempio, DJ John Munich, il cui vero nome è John Jürgens e il cui padre Udo era uno dei più grandi show-man di lingua tedesca. “Non ho mai guidato una oldtimer da solo”, dice, motivo per cui ha anche qualche problema ad abituarsi: “In realtà ero abbastanza occupato a guidare la macchina e inizialmente ho avuto delle difficoltà con le prove”. 

I rally di auto d’epoca come la Eggentaler Herbst Classic non si limitano a portare bellissime auto in un bellissimo posto. Oltre al divertimento, si tratta di raccogliere punti nelle prove. L’obiettivo è soddisfare determinati requisiti nel modo più preciso possibile in un determinato momento. Di norma, la velocità non è la priorità. Conta molto di più la precisione. E ovviamente – con tutta l’amicizia nella grande famiglia – si tratta anche di una buona dose di ambizione. Claus Dassow, per esempio, e sua moglie Christine sono assidui frequentatori di rally di auto d’epoca. Ma quest’anno è la loro prima volta alla Eggentaler Herbst Classic con la loro Targa rossa 911. Il nervosismo è palpabile: “Preferirei che iniziasse immediatamente”, ammette Christine a cena il giorno prima dell’inizio della manifestazione. “ 

Prima del primo giorno del rally, c’è già un’attività frenetica sul piazzale del Ganischgerhof. Jürgen Strasser, ad esempio, che gestisce la “Oldtimer Gallery” a Laufenburg, nel sud Baden, coccola amorevolmente la sua 190 SLR. James Latham di New York riabbraccia la sua AC Ace Bristol dopo quasi un anno dall’ultima volta in cui si sono visti, in occasione della scorsa Eggentaler Herbst Classic. Al contrario, Tony Maessen dal Belgio ha avuto ampi contatti con la sua porsche 911. Appartiene al gruppo che ha viaggiato in mezza Europa e ha organizzato una piccola manifestazione interna, per così dire. 

Poiché il sole fa parte dell’Alto Adige, ha smesso di piovere giusto in tempo per la Eggentaler Herbst Classic. Lo sfondo delle Dolomiti di fronte al Catinaccio e al Latemar è incredibilmente bello quando la prima auto, una spettacolare Alfa Romeo 8C Monza del 1934, va in strada con Peter Reck e Jochen Kist. E dal primo metro è chiaro perché “il paesaggio” attira i partecipanti della Eggentaler Herbst Classic come un grande magnete. Passi dolomitici, panorami incredibili, laghi blu intenso. A pranzo del secondo giorno, l’intera flotta di auto d’epoca è parcheggiata direttamente sulle rive del Lago di Garda nel centro di Riva – ed è quindi un popolare motivo fotografico per i turisti curiosi. Il giorno successivo, tuttavia, molti partecipanti si fermano al passo Sella per un selfie pilota-copilota davanti al suggestivo sfondo del Sassolungo. 

Il cibo. Chiunque sia stato ospite al Ganischgerhof sa quanto si può viziare con le delizie culinarie. Per i partecipanti della Eggentaler Herbst Classic, tuttavia, il livello è ancora più alto. La serata tirolese con salsiccia tradizionale, formaggio o gnocchi – abbinata a musica dal vivo d’atmosfera – è in cima alla Ganischgeralm, 2.040 mt. La cena di gala e la serata finale, invece, offrono con un tonno intero, una bistecca di tomahawk o un enorme buffet di dessert. Gli sforzi della giornata vogliono essere compensati – e talvolta hanno in serbo spiacevoli sorprese. “Il sensore di pressione dell’olio”, afferma il dott. Eberhard Arnold con un sorriso leggermente disperato e pantaloni macchiati d’olio. Poco dopo, tuttavia, appare nel nobile abito e con la barba curata nel ristorante dell’hotel – e dà un assaggio di ciò che farà vedere in finale l’ultimo giorno della manifestazione a Nova Ponente. 

Per il Concours d’Elegance, la maggior parte dei partecipanti si veste di nuovo – dopo tutto, c’è un punteggio extra per il miglior outfit. Mezza Nova Ponente è in piedi per assistere allo spettacolo nel mezzo del paese. È il culmine di tre giorni di fascino da rally. E mostra ciò che alla fine rende la Eggentaler Herbst Classic un raduno molto speciale: l’atmosfera. 

Il Concours d’Elegance è moderato da Michael Hagemann, la voce di lingua tedesca per eccellenza quando si tratta di auto d’epoca. E suona, ad esempio, così: “La Pontiac GTO, costruita nel 1966, ha una cilindrata di 6,7 litri, 350 CV, otto cilindri, ha bisogno di 24 litri – oltre 50 chilometri. È infinitamente divertente quando si guida, si va in crociera e in viaggio. in Gran Turismo Omologato 200 km / h veloce, due tonnellate di peso. Larry Hagman o Samuel L. Jackson hanno guidato un simile GTO. ”Alcuni eventi possono essere chiaramente riconosciuti dal soundtrack paradisiaco”

Text und Fotos: Jens Vögele | 360°-Kommunikation