Pronti per la vostra vacanza?

Fate subito una richiesta senza impegno o prenotate direttamente la vostra esperienza di vacanza più varia nelle Alpi dai Ganis.

Pianifica
la tua
vacanza

Molta legna davanti casa

Walter, Benjamin e Klaus hanno sfruttato il periodo del Covid per sistemare il bosco e fare molta legna davanti casa. E, parallelamente, tonificare la parte superiore del corpo.

È forse uno dei segreti meglio custoditi al momento nel Ganischgerhof, come è fatta la parte superiore di Walter, Klaus e Benjamin. Sono un po’ timidi, ma se si lascia che i fatti parlino da soli, dovrebbero essere in grado di flettere i muscoli come mai prima d’ora. 

I tre Pichler di tre generazioni si prendono cura della loro terra ogni anno – e questo comprende anche un tratto di foresta abbastanza esteso. Ma quando le normali attività operative sono in corso, il loro tempo è ovviamente limitato. 

Durante anni speciali come il 2020, quando il Covid ha rimescolato un po’ le carte in tavola, i tre hanno ripulito tutto per bene, e messo via molta legna davanti casa. “In totale siamo stati nel bosco per quasi undici settimane”, ci racconta Klaus. Cinque settimane in primavera – e altre sei settimane in autunno, praticamente fino alla grande nevicata di dicembre. 

 

Ma la causa di tale situazione, oltre aCovid, è stata anche la tempesta Vaia, che nell’ottobre 2018 ha distrutto un totale di circa 1000 ettari di foresta nella Val d’Ega. “Dieci ettari erano in nostra proprietà”, dice Klaus. Con l’aiuto di un’azienda operatrice nel settore e di macchinari e di argani, hanno raccolto circa 400 metri di legno massiccio in primavera e altri 300 in autunno. Dopo che il compito iniziale era quello di tirare fuori dal bosco gli alberi caduti a causa del vento, in seguito è stato importante abbattere gli alberi le cui cime si erano rotte. “Altrimenti avremmo avuto problemi con il coleottero della corteccia”, spiega Klaus, e molta legna davanti casa sarebbe stata colpita da questo insetto nocivo. 

“In ogni caso, quest’anno non avevamo bisogno di una palestra”, ride – anche perché erano comunque chiuse per un certo periodo. Per quanto Walter, Klaus e Benjamin abbiano apprezzato il lavoro, non vedono l’ora di tornare alla normalità. In effetti, tutti e tre sono d’accordo: “Non vediamo l’ora di poterci prendere nuovamente cura dei nostri ospiti nel 2021 – anche se questo vorrà dire che inevitabilmente i nostri muscoli tonici cominceranno a rilassarsi di nuovo.”